«Cari turisti, benvenuti!»

Lettera ai turisti che soggiornano nel territorio dell'Arcidiocesi per l'estate 2021

Carissime sorelle e fratelli,

come Vescovo della Chiesa che è in Genova, a nome di tutta la comunità diocesana, vorrei far giungere a voi turisti il mio semplice saluto, ringraziandovi per aver scelto di trascorrere tra di noi un periodo di riposo. Vorrei esprimere la mia e la nostra gioia per questa vostra presenza. Vogliamo contribuire a rendere fruttuoso questo vostro periodo di vacanza.

Sono certo che le nostre comunità parrocchiali potranno essere per voi uno spazio e un luogo idoneo per trovare ristoro nel corpo e nello spirito. Per questo ringrazio i sacerdoti e i fedeli che sono a servizio delle parrocchie, che vi accoglieranno con semplicità e che vi potranno aiutare a vivere nel silenzio, nel raccoglimento e nella preghiera l’incontro con il Signore Gesù, e a crescere nella fraternità vicendevole.

Tutti abbiamo sperimentato in questi mesi momenti difficili, e abbiamo conosciuto il timore, la paura e la solitudine.

Questo periodo di vacanza sia un’occasione propizia per riprendere le forze fisiche e interiori, affinché possiate ricominciare con animo rinnovato il cammino al vostro rientro al lavoro. La celebrazione dell’Eucaristia, le proposte culturali e di preghiera che mi auguro vi saranno suggerite, possano contribuire a ritrovare il senso e lo scopo della vita.

Tutti siamo viaggiatori e pellegrini e in cammino, insieme come in una cordata, desideriamo raggiungere la meta della nostra esistenza: la Beatitudine e la Gioia. Vi benedico nel nome del Signore.

p. Marco Tasca

Arcivescovo di Genova

29-06-2021