S. Maria e Michele Arcangelo di Coronata

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
La devozione è legata a una tradizione che racconta di una statua della Madonna salvata dal mare e ritrovata ripetutamente sulla collina di Coronata su un castagno, nonostante che i pescatori che l’avevano raccolta la riportassero ogni volta nella loro chiesa a Sampierdarena. Risale al 1056 la citazione più antica della chiesa e già nel XIII sec. la fama del Santuario aveva varcato i confini della Liguria. La chiesa diventata nel 1343 dipendenza della
Badia di S. Andrea di Sestri, nel 1485 fu data in commenda a Paolo Campofregoso, Arcivescovo di Genova, e proclamata parrocchiale. L’anno successivo, santuario e parrocchia furono affidati ai Canonici di S. Agostino che li reggono
tuttora. In pochi anni (1502) questi religiosi lo edificarono nelle forme attuali.
 
Informazioni utili
P.zza Santuario, 3 – 16152 Genova Cornigliano
Telefono e fax: 010.6518244
Email: santuario@coronata.it.
Sito web: www.coronata.it
 
Festa di N. S. Incoronata: Prima domenica di agosto, con processione casaccia notturna
Feste patronali di S. Michele e del Rosario: dall’ultima domenica di settembre alla seconda di ottobre, quando si svolge la Processione casaccia con i Crocifissi delle Confraternite. Sagra sul piazzale.
Grandi festeggiamenti per i 200 anni della Fiera di S. Michele.
 
Da visitare: Oratorio N. S. Assunta (barocchetto genovese, sec. XVII), Galleria degli ex-voto con le statue del Pacciugo e della Pacciuga, Presepio con statuine del Maragliano, Plastico ferroviario con 20
convogli viaggianti su una superficie di 20 mq.; Mercatino delle Pulci Ruzzu e Buzzu. Giochi per bambini e ragazzi nelle aree verdi – Gare organizzate dalla Società sportiva parrocchiale S. Michele (nel campetto).