S. Maria delle Nasche

Il Santuario è situato nell’alta Valle Sturla; ha le sue origini nella metà del XIV secolo; la prima menzione ufficiale si ha in una bolla di Papa Leone X nel 1518. Nasche è il plurale di nasca, pianta spontanea diffusa nei terreni
incolti e sul greto dei torrenti. Si tramanda che la statua della Madonna fosse trovata proprio tra le piante di nasca
(da ciò il titolo Madonna delle Nasche), in un luogo soprastante a dove sorge il Santuario – da una pastorella muta che riebbe la parola e si adoperò per la costruzione di una cappella dove porre la sacra immagine alla venerazione dei fedeli. L’attuale sistemazione di stile barocco risale alla seconda metà del 1600. Parrocchia nel 1649, fu eletta a Prevostura il 27 agosto 1934. Nei locali della chiesa è conservato un cimelio unico: il Gonfalone dell’Abate della Podesteria del Bisagno, portato ogni anno al “Confuoco”.
 
Informazioni utili
Via Nasche 70 – 16133 Genova Telefono: 010.3450287
 
Email: chiesanasche@libero.it
 
Festa patronale: 8 settembre con processione con la statua della Madonna; dal 1993 la domenica più vicina al 14 febbraio si celebra solennemente la festa di S. Valentino con una
speciale Benedizione alle coppie; è presente la Confraternita del Santissimo Sacramento, che nel mese di gennaio festeggia il suo Santo Patrono – San’Antonio Abate – nella domenica più vicina al giorno 17. In quella circostanza vengono benedetti gli animali e gli autoveicoli.
Festa della Confraternita: una domenica di gennaio