Presentato alla Sala Quadrivium il pellegrinaggio diocesano di settembre in Turchia

Un viaggio alla scoperta delle prime comunità cristiane, un itinerario ricco e suggestivo quello che è stato presentato lo scorso venerdì 26 gennaio alla Sala Quadrivium. È la Turchia la meta del tradizionale pellegrinaggio diocesano presieduto dall’Arcivescovo che quest’anno si svolgerà dal 3 al 9 settembre prossimi. A cura dell’Agenzia La Via-Brevivet sono stati illustrati tutti i dettagli, le tappe e le mete che saranno raggiunte nel corso del viaggio: Istanbul, Smirne, Efeso, la Cappadocia; tappe che – come hanno rimarcato nel loro intervento Don Gianfranco Calabrese e Don Davide Bernini – hanno molto da insegnare poiché la storia del cristianesimo ha moltissimi punti di riferimento in Turchia. Non va infatti dimenticato che la Turchia è il Paese di San Paolo, il primo apostolo delle genti che da qui partì per le sue missioni. E poi qui si ricordano i momenti più importanti dei primi passi del Cristianesimo come il Concilio di Nicea del quale nel 2025 si celebreranno i 1700 anni.

“Sarà un’esperienza arricchente da vivere – ha detto Mons.Tasca, intervenendo alla presentazione – e poter avvicinarci e toccare la realtà, in tempo di Sinodo, di queste Chiese sorelle”.

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni. Tutte le informazioni sono reperibili all’Agenzia La Via Brevivet (Via T. Reggio, accanto al portone della Curia) Tel. 010.2543489 e Mail: lavia@brevivet.it