Preghiera per i martiri cristiani nella Via Crucis diocesana – GUARDA IL VIDEO

La Via Crucis diocesana cittadina, che si è snodata anche quest’anno lungo la scalinata “delle Caravelle” in Piazza della Vittoria, ha avuto come filo conduttore delle meditazioni la riflessione sui martiri cristiani nel mondo contemporaneo.

Molti i fedeli che, in una serata fredda ma serena, si sono radunati ai piedi delle Caravelle per percorrere insieme la strada della Croce; tanti i giovani, gli ordini religiosi e i fedeli che hanno voluto compiere questo gesto nell’Anno della Misericordia; diverse Confraternite si sono alternate a portare la Croce. La Via Crucis era guidata dal Card. Angelo Bagnasco, alla presenza di Mons. Nicolò Anselmi, Vescovo Ausiliare, e di Mons. Marco Doldi.
“Il sangue dei martiri è un fatto di cui prendere consapevolezza in primo luogo per giustizia verso i fratelli perseguitati” – ha detto il Cardinale.
“Prendere atto del sangue dei martiri è un dovere, perché è un primo modo per dimostrare vicinanza”. “Lasciarsi prendere dalla superficialità e il male comune che oggi tacita le realtà più scomode significa tradire il sangue dei martiri, venuto a lambire i nostri piedi”, ha proseguito l’Arcivescovo, indicando nella preghiera per questi fratelli il modo di dare loro vicinanza: “riconoscere questa realtà è un modo di rendere onore a questi martiri, testimoni di coraggio e fede umile”.

 
Guarda il video con l’intervista al Card. Angelo Bagnasco