Porte aperte a San Marcellino nella Giornata Mondiale dei Poveri

In occasione della III Giornata Mondiale dei Poveri, domenica 17 novembre, San Marcellino invita la cittadinanza a visitare e conoscere le strutture di accoglienza per persone senza dimora.

Dalle ore 9.00 alle ore 13.00 ci sarà la possibilità di partecipare a eventi tematici in diverse strutture di accoglienza per persone senza dimora, dove si tenterà di trasmettere il valore delle relazioni che ogni giorno sono realtà, grazie all’opera di San Marcellino.

Programma

– Ore 9.00: Chiesa di San Marcellino, Piazza San Marcellino, “La speranza dei poveri non sarà mai delusa”; Santa Messa e, come ogni domenica, festeggiamento delle persone che hanno compiuto gli anni in settimana e colazione insieme.

– Ore 10.15: Centro Diurno, Vico San Marcellino 1r, “I poveri si avvicinano a noi anche perché stiamo distribuendo loro il cibo, ma ciò di cui hanno veramente bisogno va oltre…”. Video con Pino Petruzzelli e testimonianze dalla pronta accoglienza.

– Ore 11.15: Centro di Ascolto, Piazza San Marcellino, “…facendovi attenti ai loro modi di esprimersi, per poter iniziare un vero dialogo fraterno”. Testimonianze dal centro di ascolto e dai laboratori artistici.

– Ore 12.00: Accoglienza Notturna Il Crocicchio, Piazza Bandiera 3A, “Restituire la speranza perduta dinnanzi alle ingiustizie, sofferenze e precarietà della vita…contrastare la cultura che criminalizza l’indigente”.

Testimonianze dall’alloggiamento, dall’educazione al lavoro e attività culturali. Aperitivo.

San Marcellino da oltre 70 anni lavora nel centro storico di Genova con persone in difficoltà. Dagli anni ottanta si è dedicato ad accogliere persone senza dimora aiutandole a riprendere una nuova vita.

Lo fa attraverso l’accoglienza notturna, gli alloggi assistiti, i percorsi di inserimento lavorativo e tanti altri progetti, ma soprattutto grazie ad altre persone. Professionalità, amicizia, condivisione, sono solo alcune delle tante sfaccettature dell’accoglienza possibile grazie agli operatori, ai volontari e ai sostenitori.

I luoghi di questa accoglienza sono le strutture, i laboratori, gli alloggi, gli spazi ricreativi e la stessa strada, dove ci si avvicina anche a chi ha perso qualsiasi punto di riferimento.

La porta aperta, simbolo della Giornata mondiale dei Poveri, è da sempre l’immagine dell’accoglienza di San Marcellino che, attraverso il Centro di Ascolto nel cuore del centro storico di Genova, entra ogni anno in relazione con oltre 650 persone in condizione di povertà estrema.