Messaggio dell’Arcivescovo per l’inizio dell’anno scolastico 2023/24

Un nuovo anno scolastico: per i piccoli è un vero inizio, per altri un ricominciare, per qualcuno un riprendere ciò che si è interrotto. Non è solo un fatto del calendario ma si tratta di vita: vita vera per i nostri giovani, vita vera delle nostre famiglie, vita vera per migliaia di lavoratori. La scuola è prima di tutto esperienza di vita, con tutte le sue bellezze ma anche con tutte le sue sofferenze.

Abbiamo a cuore la scuola, perché è la realtà che fa incontrare le generazioni del futuro, perché è la realtà che si pone a fianco di tutte le famiglie per aiutare i più piccoli a guardare al domani, perché è la realtà che richiede a molti dei suoi lavoratori, gli insegnanti, di svolgere la professione mettendo in gioco prima il loro essere e poi le competenze, prima il loro cuore e poi l’intelligenza, perché è la realtà che richiede relazioni di accoglienza, rispetto, amore.

Abbiamo a cuore la scuola perché crediamo possa aiutare a superare quella violenza che se stiamo alle cronache dei nostri giorni sembra avvolgere il mondo giovanile in modo quasi irrimediabile, ma noi invece abbiamo fiducia nei giovani e nella loro capacità di vivere incontri positivi e di crescere per costruire un domani migliore del mondo che noi adulti stiamo consegnando loro.

Abbiamo a cuore la scuola perché è uno spaccato vero della società, perché insegna a camminare insieme affinché nessuno rimanga escluso.

Mi piacerebbe entrare in ogni classe e portare il mio saluto a tutti. In quest’anno che ricorre il centenario della nascita di don Milani, che ha impegnato la sua vita per una scuola aperta a tutti e ha fatto suo il motto che conosciamo “I Care” mi impegno, mi interessa, mi sta a cuore ….. noi vorremmo dire a tutti gli alunni, ai docenti e al personale, proprio a tutti……. anche a noi interessa la scuola e ci impegniamo, nel rispetto delle competenze di ogni istituzione, per essa, perché sia sempre più rispondente al tempo che ci è dato di vivere, sempre più luogo capace di insegnare ad innamorarsi della umanità, soprattutto quando è debole e capace di guardare al futuro, soprattutto quando sembra incerto, sempre più realtà viva che riesca a donare ogni giorno la speranza, nelle persone, nella realtà, nel domani di tutti.

Buon anno scolastico a tutti

p. Marco Tasca
Arcivescovo

 

Questo contenuto non è disponibile per via delle tue sui cookie