L’Arcivescovo nella Messa della Vita Consacrata: “Cogliere e accogliere la presenza del Signore” – IL VIDEO

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Martedì 2 febbraio è stata celebrata la Giornata mondiale della Vita Consacrata.
A Genova religiosi e religiose di tutti gli Ordini presenti in Diocesi si sono ritrovati in Cattedrale dove è stata celebrata la S. Messa presieduta dall’Arcivescovo.
All’inizio della celebrazione c’è stata l’accensione e la benedizione dei ceri e delle candele poichè la ricorrenza liturgica era quella della presentazione al Tempio di Gesù; in questo giorno la Chiesa celebra la festa della Candelora e si benedicono le candele, simbolo di Cristo “luce per illuminare le genti”.
Padre Gabriele Ambu, delegato arcivescovile per la vita consacrata, all’inizio della S. Messa, ha rivolto all’Arcivescovo il saluto a nome di tutti i religiosi e religiose presenti.

Mons. Tasca, nell’omelia, ha invitato i religiosi a “continuare a cogliere e accogliere la presenza del Signore nelle nostre vite di consacrati”.

Durante la funzione i religiosi e le religiose hanno rinnovato i loro voti di castità, povertà e obbedienza, promettendo a Dio di essere fedeli al loro Istituto e alla Chiesa e a servizio del mondo intero.
Al termine della S. Messa Suor Maria Rosangela Sala, superiora generale delle Suore dell’Immacolata, ha rivolto un saluto all’Arcivescovo promettendo obbedienza e preghiere per il suo ministero.
Infine un ricordo speciale e una preghiera per i consacrati e le consacrate che quest’anno festeggiano i 25, i 50, i 60 e i 70 e addirittura gli 80 anni di consacrazione.

L’OMELIA DELL’ARCIVESCOVO

 

IL VIDEO