L’Arcivescovo alla Santa Messa per il Mondo del Lavoro: “Senza lavoro non è possibile un progetto di vita”

Giovedì 15 Marzo è stata celebrata in Cattedrale dal Cardinale Arcivescovo la Santa Messa per il mondo del lavoro. Alla presenza delle autorità civili, hanno concelebrato insieme con il Cardinale Bagnasco i cappellani del mondo del lavoro e Don Gianpiero Carzino, vicedirettore A.R.M.O., che è intervenuto all’inizio della celebrazione con delle parole di ringraziamento “Ricordando il bellissimo incontro che il mondo del lavoro ha avuto l’anno scorso con il Santo Padre desidero ringraziarLa a nome dei cappellani del lavoro per questa grande opportunità che ci ha regalato”.
Nell’omelia l’Arcivescovo ha sottolineato come la questione del lavoro sia fondamentale “Senza lavoro infatti –ha detto il Cardinale Bagnasco- non è possibile un progetto di vita”.
“Per cercare una concretezza che non suoni ideale e irraggiungibile – ha proseguito l’Arcivescovo- dobbiamo impegnarci a crescere nel parlarci con lealtà”.
 Il Cardinale Arcivescovo ha concluso ricordando il Giubileo nella nostra Cattedrale in occasione dei 900 anni dalla consacrazione di quest’ultima. “Rinnoveremo anche la consacrazione alla Santa Vergine che la Repubblica genovese nel 1637 volle incoronare “Regina della Città”. Sia Lei a illuminare le menti e dilatare i cuori per il bene della gente”.

Leggi il testo integrale dell'omelia dell'Arcivescovo 

Guarda l'intervista al Cardinale Bagnasco