Incendio alla Cattedrale di Notre Dame. Card. Bagnasco: “Vicini alla Chiesa e alla Città di Parigi”

In merito al grave incendio che ha distrutto la Cattedrale di Notre Dame di Parigi, il Cardinale Angelo Bagnasco, nella sua veste di Presidente dei Vescovi europei e di Arcivescovo di Genova, ha inviato a Mons. Michel Aupetit, Arcivescovo di Parigi, due telegrammi, di cui riportiamo di seguito i testi integrali:
 

A Sua Eccellenza Reverendissima

Mons. Michel Aupetit

Arcivescovo di Parigi
______________________

“Eccellenza Reverendissima,
abbiamo assistito, sgomenti, al terribile incendio che ha colpito la Sua Cattedrale.
Voglia ricevere la mia personale solidarietà e le mie preghiere insieme a quelle di tutta la comunità ecclesiale dell’Arcidiocesi di Genova.
Siamo vicini a Lei, al Clero, alla sua Comunità e al popolo francese, in questo momento così doloroso per la devastazione del simbolo della Chiesa e della Città di Parigi.
Consideriamo la quasi millenaria vostra Cattedrale come un patrimonio non solo della Francia, ma dell’Europa e del mondo intero.
Siamo certi che l’aver assistito ad un così drammatico evento susciterà le necessarie e generose energie per la ricostruzione dell’ineguagliabile ed universale tesoro culturale e religioso che è stato distrutto dal fuoco in Notre Dame, come la moltitudine di persone in preghiera, specialmente giovani, ha mostrato

Card. Angelo Bagnasco 
Arcivescovo di Genova
A Sua Eccellenza Reverendissima

Mons. Michel Aupetit

Arcivescovo di Parigi
_________________________

Eccellenza Reverendissima,
la notizia del terribile incendio che ha distrutto la cattedrale di Notre-Dame, simbolo della cristianità per la Francia e l’Europa, ha lasciato in tutti noi tristezza e amarezza.
In questo momento di dolore per l’intero popolo francese, esprimo a nome mio personale e di tutti i vescovi europei, vicinanza e affetto a Lei, ai suoi vescovi ausiliari, al clero e ai fedeli tutti.
Vedere come già dai primi momenti di questa tragedia, migliaia di persone e di giovani si siano radunati nei pressi della Cattedrale per elevare preghiere alla Vergine Maria, è un segno forte della fede del popolo francese e di sicura speranza per l’Europa tutta.
Ringraziamo quanti da subito si sono prodigati per far fronte a questo disastro e Le assicuriamo la nostra preghiera.
In fraterna comunione,

Card. Angelo Bagnasco
Presidente del CCEE