Inaugurato in Cattedrale il nuovo Anno Pastorale. L’Arcivescovo: “Continuare ad accompagnare con la preghiera e con passi concreti la realtà della famiglia”

Preghiera, Vangelo, Magistero della Chiesa, le schede sulla famiglia, risposte concrete a problemi concreti della realtà famigliare: sono questi i punti principali da seguire in questo secondo anno dedicato in Diocesi alla famiglia indicati dal Cardinale Arcivescovo nell’omelia durante la S. Messa di apertura dell’Anno Pastorale.Alla funzione in San Lorenzo, concelebrata da molti sacerdoti, hanno partecipato religiosi, religiose, fedeli laici.Nell’omelia il Card. Bagnasco ha sottolineato l’importanza di “continuare a pregare per la famiglia, fondata sul matrimonio di un uomo e di una donna, focolare dove si generano nuove vite, dove si scopre le bellezza dei legami. Focolare non di poesia, ma di sacrificio per custodire l’amore e per farlo crescere”.Oltre alla preghiera, ha ricordato l’Arcivescovo, occorre pensare la famiglia nella luce del Vangelo e del magistero della Chiesa. “Le schede preparate in Diocesi – ha detto – continueranno ad essere un utile strumento per ragionare nelle comunità, nei gruppi, nelle associazioni, nei movimenti e nelle scuole”.Infine, occorre che la comunità cristiana si sforzi per “trovare risposte concrete a problemi concreti”. “Dobbiamo individuare i modi – ha ribadito – per rispondere meglio alla preparazione al matrimonio, allo straordinario compito dell’educazione dei figli, all’educazione affettiva dei ragazzi perché non crescano con un’idea deforme di amore, alle possibili crisi della coppia, ai problemi non irrilevanti del lavoro e dell’economia della famiglia”.  Al termine del secondo anno pastorale si comporrà una Carta della Famiglia, “come utile strumento di vicinanza e di sostegno”.In vista dell’apertura del Sinodo dei Vescovi sulla famiglia, sabato 4 ottobre in Piazza San Pietro con papa Francesco si terra un momento pubblico di preghiera e di riflessione: “Tutti siamo invitati – ha detto l’Arcivescovo – sono certo che anche la nostra Diocesi non farà mancare la sua generosa presenza.Nella nostra Diocesi, un ulteriore appuntamento di preghiera per il Sinodo si terrà domenica 28 settembre nella chiesa di Santa Marta. Il Cardinale Bagnasco guiderà alle ore 18 la preghiera e l’Adorazione Eucaristica; alle ore 19 presiederà la Santa Messa. Leggi il testo integrale dell’omelia dell’Arcivescovo