In 400 al pellegrinaggio diocesano a Lourdes presieduto dall’Arcivescovo

Lourdes. Ogni anno milioni di pellegrini arrivano da ogni parte del mondo per visitare i luoghi delle apparizioni di Maria che si presentò a santa Bernadetta con il titolo di “Immacolata Concezione”: per chi c’è stato è semplicissimo portare alla memoria la grotta lungo il fiume, la basilica e la grande chiesa sotterranea, le fontane, le cappelle della riconciliazione, gli spazi per le processioni. Questa bella devozione ha visto anche quest’anno un nutrito gruppo di quasi 400 persone partecipare al pellegrinaggio diocesano lo scorso 3 – 6 luglio.

Mons. Marco Tasca ha presieduto o concelebrato i momenti di preghiera e ha avuto anche modo di trascorrere tempo con adulti e giovani che facevano servizio. Suggestiva la Messa internazionale con più di diecimila persone provenienti da una quindicina di paesi diversi accumunati dalla stessa fede e dalla amicizia spirituale per Maria.

I malati e gli anziani: i volontari Oftal e Unitalsi hanno tenuto più volte a ricordarci come siano loro i protagonisti di questo viaggio; accompagnarli e mettersi al servizio loro è infatti concretamente dare dar da bere agli assetati e dar da mangiare agli affamati e riconoscere in essi la carne ferita di Cristo.

(L’articolo integrale su Il Cittadino n. 27 del 16 luglio 2023)