Il Cardinale Bagnasco ai sacerdoti nella Messa Crismale: “Abbiamo fiducia in Dio”

Giovedì 18 aprile in Cattedrale l’Arcivescovo ha presieduto la S. Messa Crismale, concelebrata da Mons. Martino Canessa, Vescovo Emerito della Diocesi di Tortona, da Mons. Nicolò Anselmi, Vescovo Ausiliare, da Mons. Marco Doldi, Vicario Generale e dai presbiteri e religiosi della Diocesi, i quali, durante la celebrazione, hanno rinnovato le promesse fatte nel giorno della loro ordinazione sacerdotale. Il Cardinale ha anche consacrato gli Olii Santi: il Crisma, l'olio dei catecumeni e l'olio degli infermi.
Nell’omelia l’Arcivescovo, rivolto ai sacerdoti, li ha invitati a non scoraggiarsi di fronte a sfide che appaiono grandi o sproporzionate rispetto alle proprie forze.
“Qualunque nuova iniziativa è possibile – ha detto il Cardinale – se è segnata dal sigillo della comunione presbiterale e non del protagonismo individuale. Ma non dimenticate mai che la fedeltà quotidiana ai nostri doveri pastorali, in mezzo alla nostra gente, è come l’impegno del contadino che lavora la terra dura e bassa dei nostri monti, o come la fatica del pescatore che nel cuore della notte prende il largo per la pesca: prima o poi la rete porterà frutto. Essi hanno fiducia nelle loro forze, noi abbiamo fiducia in Dio”.
“Vi ringrazio perché ci siete e per ciò che fate – ha sottolineato ancora l’Arcivescovo – I limiti e gli errori fanno parte della nostra umanità, ma il desiderio di essere fedeli al Signore e agli uomini d’oggi è grande. In nessuno, crescendo gli anni e diminuendo le forze, questo desiderio viene meno. E ciò commuove!”

Leggi il testo integrale dell'omelia dell'Arcivescovo