Emergenza sanitaria: fondo straordinario per Parrocchie e Associazioni caritative

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

L’Economato, su mandato del Cardinale Arcivescovo, comunica che la Conferenza Episcopale Italiana ha erogato alle Diocesi un fondo straordinario per l’emergenza in corso.

Le finalità di utilizzo del fondo sono molto precise: far fronte alle conseguenze sanitarie, economiche e sociali provocate dal Covid-19.

Potranno beneficiare di un contributo, che sarà elargito una tantum, le Parrocchie, le Associazioni e gli Enti ecclesiastici in situazioni di reale difficoltà.

Le Parrocchie dovranno indirizzare una lettera di richiesta all’Ufficio Amministrativo Diocesano utilizzando il seguente indirizzo di posta elettronica: amministrativo@diocesi.genova.it

Parimenti, gli Enti che svolgono attività caritative dovranno indirizzare le richieste alla Caritas Diocesana all’indirizzo: segreteria@caritasgenova.it

I Parroci e i Legali rappresentanti degli Enti dovranno specificare nella richiesta le voci di spesa e la somma necessaria.

A titolo puramente esemplificativo si indicano le seguenti destinazioni:

Per le Parrocchie: pagamento di utenze, rate di mutui, personale dipendente, retribuzione dei sacerdoti a servizio della parrocchia, premi di assicurazione, ecc.

Per le Associazioni caritative: persone in situazioni di povertà o difficoltà con particolare attenzione alle famiglie, contributi alle mense, ecc.

Si raccomanda vivamente la chiarezza nello domande e il rigoroso utilizzo dei fondi per le finalità richieste e in parte sopraindicate, conservando i relativi giustificativi per cinque anni.

Le domande dovranno pervenire entro il 31 maggio e le erogazioni entro il 31 dicembre c.a.

Per facilitare e velocizzare le operazioni si chiede di indicare nella lettera l’esatta intestazione del conto corrente e il codice IBAN.