Caritas: per l’emergenza freddo prende avvio a Genova l’accoglienza notturna straordinaria

Prende avvio in questa settimana di Natale  l’accoglienza notturna straordinaria legata all’Emergenza Freddo per le persone senza dimora, promossa ogni anno da Caritas Diocesana in collaborazione con gli enti di carità della Diocesi.

10 posti per altrettanti uomini sono attivi da lunedì 29 novembre presso la storica accoglienza di via San Bernardo in Centro storico, gestita dalla Fraternità Charles de Foucauld; altri 20 posti, per uomini e donne, sono attivi presso il Seminario Arcivescovile da mercoledì 1 dicembre.

Per entrambe le accoglienze si cercano volontari disponibili a coprire le notti: “Non significa restare svegli tutta la notte – precisano in Caritas – ma assicurare una presenza fraterna, farsi segno di una comunità attenta, che accompagna. Gli scorsi anni, anche durante la pandemia, questo tipo di servizio è cresciuto sempre più, coinvolgendo oltre ai singoli, anche sposi e fidanzati che hanno assunto l’impegno come cammino di coppia, gruppi parrocchiali e vicariali, gruppi di amici e professionali, come il gruppo di medici volontari che copre una settimana al mese anche quest’anno.

Una settimana al mese è assicurata anche dai Seminaristi. Quella del Seminario è sicuramente la novità più rilevante dell’Emergenza Freddo 2021: il rettore don Fully Doragrossa e tutto il Seminario hanno dato una risposta immediata alla nostra ricerca di spazi, una disponibilità di cui siamo molto grati e che consente ad ogni persona accolta di dormire in una camera singola, garantendo così la sicurezza rispetto all’emergenza sanitaria in corso”. Quanti vogliono proporsi come volontari devono contattare la Caritas Diocesana (Via Canneto il Lungo 21/1A, 010.2477015/18, segreteria@caritasgenova.it, dal lunedì al venerdì ore 9 – 12.30).

Le iniziative per proteggere dal freddo quante più persone possibile prevedono anche raccolta di coperte, sacchi a pelo e zaini Sono sempre necessarie anche donazioni per aiutare ad affrontare le spese dell’accoglienza: allestimento, riscaldamento, sanificazione e pulizia. Tutte le modalità per donare e le informazioni per compartecipare sono disponibili anche sul sito www.caritasgenova.it.