Don Davide Sormirio è sacerdote – IL VIDEO E LE FOTO

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Don Davide Sormirio è un nuovo sacerdote della Diocesi di Genova.

Don Davide è stato ordinato ieri, sabato 11 settembre, da Mons. Marco Tasca in San Lorenzo, alla presenza di Mons. Nicolò Anselmi, Vescovo Ausiliare, Mons. Marco Doldi, Vicario Generale, e di molti sacerdoti diocesani.

Commentando la lettura del Vangelo di Marco, nell’omelia Mons. Tasca si è rivolto a don Davide: “La vita cristiana è provvidenza; la parola che abbiamo ascoltato oggi, Davide, è per te provvidenza”. Mons. Tasca ha fatto riferimento al primo annuncio della Passione: “questo è il centro del brano evangelico di oggi: la Passione”.

Nel Vangelo Pietro appare ancora riluttante, ma Gesù continua con lui la sua opera di educazione, insegnando “che il figlio dell’uomo doveva soffrire molto”. L’importante resta il verbo “insegnare”. E’ attraverso la rivelazione che si giunge al mistero di Gesù. E in particolare la vocazione sacerdotale è una rivelazione dall’alto.

“E’ bello e importante ricordare gli anni della formazione e del cammino. Si tratta di un cammino liberante, poichè è il Signore – ha detto Mons. Tasca – che chiama”. E Gesù, nel momento in cui Pietro dimostrava incertezza, ha continuato nel suo insegnamento, rimanendo dietro a Gesù.

“E’ importante, per noi sacerdoti, rimanere dietro, lasciare Gesù davanti. Nella misura in cui saprò mettermi dietro, sarò un prete come Dio vuole, e soltando calcando le sue orme faremo meno disastri, e accettando di camminare dove Dio indica”.

Il rinnegare se stessi richiamato nella lettura del Vangelo di Marco significa rinunciare alle proprie paure per dare spazio al Signore: “La fiducia nel Signore è molto più importante delle mie paure”, ha detto Mons. Tasca rivolgendosi a Don Davide. “E’ bello dirti oggi, Davide, che è importante fidarsi del Signore sapendo emanciparsi dal proprio passato e dalla propria storia”.

Accompagnato dai genitori, dai parenti e da tanti amici e fedeli riuniti in Cattedrale, Don Davide ha riposto nelle mani dell’Arcivescovo il suo impegno per essere “consacrato al ministero nella Chiesa con il dono dello Spirito Santo”.

Prima della benedizione Mons. Tasca ha ringraziato la famiglia di don Davide per il dono fatto alla Chiesa diocesana, la comunità cristiana che lo ha fatto crescere, e tutti i presbiteri, in particolare i formatori del Seminario che hanno accompagnato il cammino e il percorso di don Davide.

 

Alcuni scatti dell’ordinazione sacerdotale

 

E’ possibile rivedere la registrazione della celebrazione sul canale YouTube de Il Cittadino