Domenica 19 maggio 2024 in Cattedrale Don Giacomo Dotta è stato ordinato sacerdote

La Chiesa di Genova è in festa per l’ordinazione di un nuovo presbitero. Domenica 19 maggio, nella solennità di Pentecoste, in Cattedrale, Don Giacomo Dotta è stato ordinato sacerdote per l’imposizione delle mani dell’Arcivescovo. Originario dalla parrocchia dei Santi Bernardo e Pietro della Foce, don Giacomo è stato ordinato diacono il 29 ottobre nella parrocchia dove è cresciuto e in questi mesi ha svolto il suo servizio nelle parrocchie di S. Eusebio, S. Bartolomeo di Staglieno e di Montesignano.

Prima del momento centrale del rito di ordinazione con l’imposizione delle mani, la vestizione, l’unzione con il crisma e la consegna del pane e del vino, l’Arcivescovo, nell’omelia, ha rivolto innanzitutto un ringraziamento a tutti coloro che hanno accompagnato don Giacomo a questo momento.

Giacomo diventi parte del presbiterio diocesano e su questo aspetto mons. Tasca ha ricordato come l’imposizione delle mani è svolta dal Vescovo con tutti i sacerdoti, esprimendo chiaramente un legame tra il Vescovo e i presbiteri: “essi rimarranno al fianco del Vescovo fino alla fine della preghiera di ordinazione, sottolineando la dimensione comunitaria del presbiterio”.

In conclusione ha quindi rivolto un benvenuto a don Giacomo “nel nostro presbiterio. È un bel presbiterio, è davvero una grazia farne parte e credo che sia davvero importante sentirci tutti quanti insieme corresponsabili e chiamati tutti a crescere nel sentirci custodi uno dell’altro”.

(L’articolo integrale su Il Cittadino n. 19 del 26 maggio 2024)