Didascaleion, corso di teologia per i laici – prolusione inaugurale il 9 novembre

Dal 1947 l’Arcidiocesi di Genova, attraverso il Didascaleion, organizza corsi di teologia, promuovendo la formazione teologica del laicato cattolico.
La formula delle lezioni è evoluta nel tempo: oggi i corsi, in forma di conferenza di poco più di un’ora (dalle 17.15 alle 18.30 di ogni lunedì), prevedono l’approfondimento di un tema, esaminandolo sotto diverse prospettive, biblica, patristica, sistematica, artistica, culturale…
L’offerta di una lettura interdisciplinare porta non solo ad approfondire la dimensione teologica, ma fa che si sviluppi una sana dialettica tra questa e le diverse discipline coinvolte, fornendo un concreto ed efficace esempio di dialogo tra fede e ragione.
L’argomento per l’anno accademico 2015-2016 non poteva non essere fornito dal grande evento che Papa Francesco inaugurerà il prossimo 8  dicembre, il Giubileo Straorinario della Misericordia.
Il motivo non è però semplicemente contingente. Se infatti è vero, come afferma il Santo Padre nella bolla di indizione dell’Anno Santo Misericordiae Vultus  che “Gesù Cristo è il volto della misericordia del Padre” e che “il mistero della fede cristiana sembra trovare in questa parola la sua sintesi” perché “Gesù di Nazareth con la sua parola, con i suoi gesti e con tutta la sua persona rivela la misericordia di Dio.” (n°1), partendo dal tema del giubileo sarà possibile rivisitare gli elementi fondamentali della nostra fede cristiana.
Inoltre, secondo la prospettiva suggerita dal Papa (“È mio vivo desiderio che il popolo cristiano rifletta durante il Giubileo sulle opere di misericordia corporale e spirituale” n°15), sarà approfondito anche il tema della carità “sociale”, visitando alcuni luoghi storici, a partire dall’Albergo dei Poveri, per cogliere quell’intreccio tra dinamiche sociali e religiose, assistenziali e di ordine pubblico, artistiche ed economiche,  che hanno caratterizzato la vita civile della nostra città e che rimangono esemplari come testimonianza dell’impossibilità di scindere l’amore di Dio e l’amore del prossimo. Il corso è libero e non richiede iscrizione o quota associativa. Esso si svolge in collaborazione con l’Istituto Superiore di Scienze Religiose, la cui segreteria (Tel. 010/55.30.657) può essere contattata da chi fosse interessato a un riconoscimento dei crediti formativi.
La lezione inaugurale sarà tenuta dal Direttore, P. Mauro De Gioia d.O, lunedì 9 novembre alle 17.15 nella Sala Quadrivium, piazza Santa Marta 2.
Le successive lezioni, che si concluderanno per Pasqua, si terranno ogni lunedì nelle sale adiacenti il Quadrivium (Sala A – Pilastro) con ingresso da Via XII Ottobre, 14.
Docenti di quest’anno sono: dott.ssa Grazia Di Natale, dott. Giulio Galliani, prof. Guido Milanese, prof.ssa Marcella Pedemonte, prof. Federico Pedullà, sac. Matteo Pescetto, prof. Andrea Ravasco, prof. Franco Verdona. 

SCARICA IL DEPLIANT CON TUTTE LE INFORMAZIONI