Dalla Liguria 1.200 Scout alla Terza Route Nazionale “Strade di coraggio”

Per oltre 30mila ragazzi dei Clan dell'Agesci il campo estivo sarà… mobile e fisso!

Si terrà infatti nei primi dieci giorni di agosto la terza Route Nazionale della Branca Rover e Scolte (giovani dai 16 ai 21 anni). Dopo quella del 1975 alla Mandria e quella del 1986 ai Piani di Pezza, la meta del 2014 è il Parco di San Rossore (Pisa).

La Route Nazionale sarà un evento straordinario per questi 30mila ragazzi e ragazze provenienti da quasi 1.500 differenti gruppi locali delle 20 regioni italiane. Zaino in spalla, gli scout R/S, suddivisi in 456 comunità gemellate provenienti da regioni diverse, svolgeranno dall'1 al 6 agosto il campo mobile, e vivranno l'esperienza del fare strada insieme, nello stile dell'essenzialità. Attraverseranno luoghi belli e significativi: sei giorni di cammino sui sentieri e le strade del nostro Paese; vivranno esperienze di scoperta, entusiasmo, riflessione, spiritualità, festa, dialogo, incontro per poi ritrovarsi dal 7 al 10 agosto a San Rossore per il grande raduno nel campo fisso. Ospiti dell'evento anche 200 giovani stranieri provenienti da Paesi europei, arabi, africani.

Il tema scelto per la Route è “il coraggio”. Tutti i Rover e le Scolte d'Italia, durante i mesi che hanno preceduto il raduno nazionale, sono stati chiamati a scegliere una “strada di coraggio” (coraggio di essere Chiesa; coraggio di essere cittadini; coraggio di amare; coraggio di farsi ultimi; coraggio di liberare il futuro) e quindi a incontrare, sperimentare, interrogare realtà di coraggio: hanno vissuto esperienze sul proprio territorio, “scovato” testimoni di coraggio, vicini e lontani, che quotidianamente danno vita ad un futuro migliore. Il passo successivo è stato poi quello di mettere in pratica quanto osservato e dedotto, traducendolo in una testimonianza concreta: un'azione di coraggio!

E il cammino di questi mesi di preparazione è 'tracciato' anche sulla rete: un sito dedicato (www.routenazionale.it) e  account sui social di Twitter (@routenazionale) e Facebook (route nazionale AGESCI) dove i ragazzi hanno dato libero sfogo ai loro pensieri, alle loro speranze, alle loro aspettative. Hanno caricato foto, video, materiale, kit della Route, canti… a testimoniare che il lavoro per arrivare preparati a questo appuntamento è stato tanto, intenso e progettato.

Durante la Route, i ragazzi parteciperanno a laboratori, tavole rotonde e incontri con persone significative. Alla luce di queste esperienze e del cammino di preparazione già svolto, verrà redatta una 'Carta del Coraggio', un documento politico e sociale che verrà sottoposto alle istituzioni italiane. L'impegno dei Rover e delle Scolte sarà al servizio del futuro del nostro Paese per “lasciarlo migliore di come lo hanno trovato”, come invita il fondatore dello scautismo Lord Baden Powell.

I liguri che parteciperanno a questo evento saranno oltre 1.200, provenienti da 58 gruppi scout, sparsi nella nostra regione da Ventimiglia a Sarzana, moltissimi i genovesi. Da ogni angolo della regione partiranno alla volta di altre zone d’Italia e ogni Clan sarà gemellato ad altre comunità R/S per la prima parte di campo mobile (dall’1 al 6 agosto) detto ‘route sulle strade’; insieme ad altri gruppi si confronteranno sul tema di fondo di quest'evento: il coraggio.

Domenica 10 agosto il Cardinale Angelo Bagnasco presiederà la S. Messa di chiusura della Route Nazionale.

Michela De Leo