Convocazione delle Famiglie per la Val Lemme e per la Valle Scrivia – GUARDA IL VIDEO

Domenica 30 agosto si è svolta la quarta convocazione zonale della famiglia che ha coinvolto il Vicariato della Val Lemme e quello della Valle Scrivia. Un centinaio di persone, fra adulti e bambini, si sono dati appuntamenti presso la parrocchia di N. S. delle Grazie di Pratolungo, alla presenza di Mons. Doldi, Vicario generale della Diocesi, in sostituzione del Card. Bagnasco, impossibilitato a presenziare.
Parole di saluto e di incoraggiamento sono state rivolte dal Cardinale, attraverso un video messaggio registrato, a mantenere saldo l’impegno d’amore nelle singole famiglie e nella famiglia comunitaria. Brevi presentazioni di sintesi hanno illustrato il panorama dei due vicariati, fatto di una profonda e genuina fede, seppur limitato nella sua diffusione, da un territorio frammentato e di confine, per disposizione geografica, e da una popolazione che, in alcune zone, si riduce a poche unità di residenti.
Alcuni referenti vicariali hanno proposto alcune riflessioni sulle sei sfide tematiche, partendo dalle esperienze e dalle attività locali già in corso, rivelando la necessità diffusa da parte delle famiglie di una più intensa formazione nella dimensione educativa e di un riconoscimento attraverso politiche che valorizzino e tutelino la famiglia.
Forte da tutte le testimonianze il richiamo ad essere testimoni credibili dei valori cristiani nella famiglia quanto nella società.
“Oggi non è più sufficiente un impegno di sostegno alle famiglie, tuttavia necessario, ma un urgente impegno culturale – ha commentato Mons. Doldi a conclusione delle relazioni – dinnanzi al forte desiderio di famiglia, di cui già il Cardinale aveva fatto riferimento in occasione delle celebrazione per Nostra Signora della Guardia-  ci sono degli equivoci di fondo sulle parole d’amore: si parla di sensibilità e di sentimento, ma un rapporto d’amore è fatto di impegno, decisione, e volontà. La famiglia è un dono, stiamo in guardia da chi vuole sminuirne il valore e la bellezza”.