Azione Cattolica Ragazzi in festa per la pace! GUARDA IL VIDEOSERVIZIO

Domenica 31 Gennaio l'Azione Cattolica dei Ragazzi ha organizzato la Festa della Pace, coinvolgendo circa 600 tra ragazzi e genitori dalle parrocchie della diocesi e i loro genitori. Sono arrivati in piazza Piccapietra tutti insieme, per poi essere divisi durante la mattinata, dove dopo una preghiera iniziale, i bambini sono stati “inviati” in alcuni luoghi per incontrare qualcuno di grande e scoprire le opere di misericordia, mentre i loro genitori hanno potuto riflettere sul tema della misericordia e dell'eucarestia con alcuni testimoni. 

Nel pomeriggio con l'appuntamento in Piazza De Ferrari, è partita la Marcia della Pace che ha raccolto tanti altri bambini, giovani e adulti arrivati per questo secondo momento. Ecco che abbiamo vissuto così la Pace che si fa Strada sulla quale abbiamo camminato tutti insieme diretti verso la Porta Santa. Le tante bandiere e gli striscioni delle parrocchie hanno attirato l'attenzione di tante persone che incuriositi da questo lungo corteo di gente festosa si è fermata ad osservare e magari ad unirsi. Arrivati davanti alla Cattedrale di San Lorenzo i partecipanti hanno iniziato a prepararsi al passaggio dalla porta Santa, pregando per le intenzioni del Santo Padre e recitando il Credo. Il Vescovo ci aspettava all'interno della Cattedrale, dove ha celebrato la Santa Messa durante la quale ha ringraziato i tanti partecipanti che si sono fatti pellegrini: qui ha voluto ricordare come Misericordia deriva dalle parole Miseria e Cuore, il cuore di Dio – che è Gesù – si avvicina e viene in mezzo a noi miseri, ma il Giubileo invita anche a celebrare l'eucarestia che è il volto di Cristo, il cuore di Gesù. Infine ha voluto lasciare un impegno a tutti, quello di essere capaci di perdonare le offese in ogni ambiente della propria vita, in casa, a scuola, all'ACR, ma anche essere capaci di chiedere perdono, di chiedere scusa. Dopo il saluto del presidente diocesano Giovanni Rotondo, il vescovo ha ringraziato ancora l'associazione e tutti gli educatori per il loro impegno e invitato a vedere Gesù Cristo.