Anche 300 liguri all’Incontro dei giovani italiani a Roma. Il Papa: “Siate protagonisti del bene”

“Vi esorto ad essere protagonisti nel bene! Non sentitevi a posto quando non fate il male; ognuno è colpevole del bene che poteva fare e non ha fatto”. Queste le parole di Papa Francesco all'Angelus di domenica 12 agosto in Piazza San Pietro di fronte a 100mila giovani provenienti da 195 diocesi italiane. Tra loro anche i 300 provenienti dalla Liguria accompagnati dai Vescovi della Conferenza Episcopale Ligure.

“Non basta non odiare – ha sottolineato il Pontefice – bisogna perdonare; non basta non avere rancore, bisogna pregare per i nemici; non basta non essere causa di divisione, bisogna portare pace dove non c’è”.

Il mandato del Papa fa appello al coraggio nonostante i timori, al sogno nonostante le tentazioni di una vita più comoda perchè Francesco ha fiducia nella forza di questi ragazzi “per natura” “dinamici, appassionati e coraggiosi”.

“Cari giovani – ha detto il Papa – in questi giorni avete camminato molto! Perciò siete allenati e posso dirvi: camminate nella carità! Camminate nell'amore e camminiamo insieme verso il prossimo Sinodo dei Vescovi”.