900 cresimati a Roma: la gioia per l’incontro con il Papa

E rano 900 i cresimati e cresimandi della diocesi di Genova che, guidati dal Cardinale Angelo Bagnasco, hanno partecipato al pellegrinaggio a Roma dal 24 al 26 maggio organizzato dall’Ufficio Catechistico diretto da Don Gianfranco Calabrese. Un tradizionale appuntamento che si rinnova da 18 edizioni e che ha portato negli anni a Roma oltre 15mila ragazzi della Cresima. Accompagnati da catechisti e sacerdoti, i ragazzi hanno vissuto le diverse tappe di un percorso che li ha portati a toccare i più significativi luoghi della cristianità come la basilica e la tomba di San Pietro e le catacombe. Nei giardini vaticani inoltre l’incontro e il saluto con i Cardinali  Tarcisio Bertone e Angelo Comastri. Ma la ‘sorpresa’ più bella (e novità di quest’anno) è stata l’incontro davanti a casa Santa Marta con Papa Francesco, che immergendosi nella folla dei “berretti rossi” ha salutato uno a uno i cresimati. Li ha quindi invitati a seguire la propria chiamata e la propria strada nella vita, “senza dimenticare Gesù – ha detto – e ricordate che per seguire la sua strada, dovete guardare alla Madonna, che è mamma! Grazie per la vostra visita!”. Anche nel Regina Coeli di domenica il Santo Padre ha salutato i cresimati della diocesi genovese: “Sono tanti!” ha detto. Nella serata di sabato i ragazzi hanno partecipato alla Santa Messa presieduta dal Cardinale Bagnasco nella basilica di San Giovanni in Laterano. “Siate sempre uniti alla Chiesa e ai vostri sacerdoti – ha detto nell’omelia – qualunque sarà il disegno che il Signore ha per la vostra vita, non dimenticate mai che Egli vi ama. Pregatelo sempre, da soli e in comunità. E siate missionari, imparando a svolgere un servizio in parrocchia o nelle associazioni”.