Mandato ai catechisti e celebrazione inizio anno catechistico

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Con la ripresa delle attività pastorali,una delle prime celebrazioni parrocchiali è quella del “mandato ai catechisti”.

Dove nasce il mandato? Ma da Gesù stesso nel momento in cui invia i dodici in missione dando loro precise istruzioni sul metodo, sull’essenzialità e sulla mentalità che deve caratterizzare il servizio (Mt.10,5).

Il Rinnovamento della catechesi al num.148 recita così “ In intima comunione con i loro sacerdoti tutti i fedeli assumono la responsabilità di ascoltare e celebrare la parola di Dio,mentre i più capaci e disponibili vengono deputati a svolgere una catechesi ordinata e sistematica”.

La Comunità, a sua volta, è responsabile della catechesi (Rinnovamento n.145), è il grembo materno in cui i suoi figli vengono nutriti dalla Parola ed in Essa educati, ed i catechisti sono la sua espressione. Da qui l’importanza della celebrazione che racchiude tutti questi significati.

L’ Ufficio Catechistico, come ogni anno, ha predisposto una traccia di celebrazione che ogni parroco con i catechisti potrà arricchire, modificare, personalizzare.