Museo dei Cappuccini: Catechismo con la visita ai presepi

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

“PRESEPIAMO”. Viaggio alla scoperta di storie, personaggi e tradizioni popolari
Fino al 30 gennaio 2022

“PresepiAmo” è un viaggio alla scoperta di storie, tradizioni, racconti popolari sulle esperienze presepiali della Liguria con un’attenzione particolare ai conventi dei cappuccini. È possibile ammirare la varietà di presepi che è nata nella nostra Regione attraverso i secoli e la diversità di materiali utilizzati in base al territorio.

Non manca l’ormai famoso presepe meccanico dei cappuccini, realizzato da Franco Curti all’inizio del Novecento con i suoi 40 metri quadrati e gli oltre 150 personaggi in movimento, capace di affascinare grandi e piccini da quasi un secolo.

Ai presepi è accompagnata una galleria d’arte dedicata al Natale con artisti del barocco genovese.

 

“PRESEPIAMO INSIEME” PROGETTO DIDATTICO PER I CATECHISMI
Cosa vedremo insieme:

a. Il presepe meccanico di Franco Curti: 40 m² con oltre 150 figure in movimento, cadute d’acqua e giochi di luce in grado di affascinare grandi e piccini da quasi 80 anni con le sue riproduzioni delle antiche Betlemme, Gerusalemme e Betania ai tempi della Natività, con la rappresentazione anche di antichi mestieri. La visita al presepe meccanico permette di approfondire la conoscenza della vita della Palestina al tempo di Gesù.

b. La storia del presepe in Liguria e in Italia. Oggi osservare presepi antichi ci permette di capire quali abiti e quali tradizioni avessero, ad esempio, i nobili genovesi in età barocca. È il caso del presepe settecentesco realizzato con le statuine della scuola di Anton Maria Maragliano. Altrettanto interessanti sono i “Macachi albisolesi”, statuine in terracotta che erano modellate e dipinte nelle case delle “figulinaie” tra la fine dell’800 e i primi del 900, testimoni anch’esse della società dalla quale sono nate. I presepi in mostra permettono di ammirare l’evoluzione della moda dall’età barocca ai primi del ‘900 e si connettono strettamente alle attività manifatturiere del territorio, dalle grandi botteghe scultoree, alle fabbriche tessili, fino ad arrivare alla lavorazione della ceramica nel ponente ligure.

c. L’arte pittorica. Attraverso il dipinto “Adorazione dei pastori” di Giovanni Battista Casoni, iniziamo a riconoscere i personaggi del presepe e comprendiamo i messaggi “nascosti”: la luce. Il percorso artistico permette di fornire ai giovani visitatori le prime nozioni sulla storia dell’arte e sull’utilizzo del colore.

 

UN’IDEA PER LE CATECHISTE: IL PRESEPE DI FRANCESCO, libro poli sensoriale

Questa proposta è diretta agli insegnanti che vogliono creare un percorso dedicato al Natale direttamente in classe, lavorando con lo strumento del libro “il presepe di Francesco”, dal quale possono prendere spunto per realizzare una sceneggiatura per una recita natalizia in chiave contemporanea. Quando è nato il presepe? Chi ha inventato il presepe “moderno”? Perché continuare a costruirlo? Chi era San Francesco? Che opera rivoluzionaria ha fatto? Quanto è attuale oggi il suo messaggio controtendenza? Ecco un racconto delicato e intenso dove poter trovare le risposte a queste domande. Un albo illustrato che raccoglie due storie parallele messe a confronto: quella del maestro Francesco, uomo dei nostri tempi, e quella di San Francesco, storica e leggendaria. Un omaggio ad uno dei personaggi più affascinanti della storia dell’umanità e a tutte quelle persone che, per scelta e per profonda vocazione, abbiano fatto una scelta di povertà.

Il prezzo di copertina è € 11.90, al Museo è in offerta a € 10.00

 

In allegato la locandina dell’iniziativa