Incontro dell’Arcivescovo coi cresimati: «Orgogliosi di essere cristiani»

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

I l consueto appuntamento dei cresimati con l’Arcivescovo in Cattedrale ha avuto luogo quest’anno, sabato 20 novembre, dopo un lungo periodo di forzato silenzio. Mons. Marco Tasca ha potuto così incontrare per la prima volta una folta rappresentanza di ragazzi, circa 600 tra cresimati e catechisti, provenienti da 55 parrocchie e suddivisi in due gruppi: uno in Cattedrale, l’altro nella Basilica delle Vigne con Don Gianfranco Calabrese, dove hanno seguito il rito in streaming.

Introdotta da Don Matteo Firpo, coordinatore dell’Ufficio Catechistico, la celebrazione si è articolata in due momenti: “incontrare Gesù” e “cambiare prospettiva”, richiamando la traccia sulla quale i ragazzi si sono preparati in quest’ultimo mese. Il tema, che ripercorre le fasi salienti della vita di S. Paolo, prende spunto dal messaggio di Papa Francesco per la XXVI Giornata Mondiale della Gioventù che quest’anno ricorre in questo giorno, dal titolo: “Alzati! Ti costituisco testimone di quello che hai visto”.

Contestualmente alla lettura di brani tratti dagli Atti degli Apostoli e dallo stesso messaggio del Papa di cui si è detto, sono stati portati all’altare due segni: un’icona col volto di Gesù che, come Paolo, siamo anche noi chiamati a riconoscere e una lampada a olio accesa, invito a essere davvero luce per vedere Gesù e per donarlo agli altri.

Ogni passaggio della celebrazione è stato arricchito da momenti di partecipazione da parte dei ragazzi che hanno espresso a due voci le intenzioni di preghiera rivolte dal mondo giovane dei nuovi cresimati, da una chiara proclamazione delle letture particolarmente ben fatta dalle catechiste e dai canti che hanno completato il rito coinvolgendo l’assemblea.

Il Vescovo ha consegnato ai ragazzi tre brevi pensieri da conservare e concretizzare. La caduta di S. Paolo che l’iconografia presenta sempre come caduta da cavallo, non deve – ha detto – distogliere dal vero senso di ciò che è successo. Al di là delle ipotesi (sarà andato a cavallo, o a piedi, chissà), in concreto ciò che conta è l’incontro con Gesù, che lo ha trasformato. Un invito dunque a cogliere l’essenziale, non quello che tutti pensano o dicono: non fantasie ma realtà.

Il secondo pensiero è che la conversione non implica fare cose diverse da prima. Paolo continuerà il suo cammino, non è tornato indietro, ma dovrà essere testimone. Anche per noi – ha detto Padre Tasca – la testimonianza non consiste nel “fare cose strane”, ma nel raccontare quello che nella mia vita il Signore ha fatto e di cui lo voglio ringraziare. Infine il terzo pensiero.

Dopo la corale professione di fede, il Vescovo ha posto l’accento sull’ ultimo passaggio appena proclamato “Questa è la nostra fede, questa è la fede della Chiesa e noi ci gloriamo di professarla”. Cosa significa ci gloriamo? “Che siamo orgogliosi di essere cristiani, di tentare di vivere il vangelo” tutti insieme, come oggi e dovunque, nei nostri ambienti di casa e di scuola o altrove. Il Vescovo ricordando infine quell’ “Alzati!” proposto ai giovani ha concluso osservando che non tutti e non sempre dobbiamo alzarci da uno stato di sconforto o di sofferenza, ma di certo ci sarà qualcuno vicino a noi che è a terra per malattia, necessità economiche, difficoltà. Proprio a questi ragazzi dobbiamo dare una mano perchè possano alzarsi. Il dono di un portachiavi con una piccola torcia led consegnata a ogni ragazzo ha sottolineato la chiamata a essere luce perchè – come ha detto Don Matteo – le persone non si dividono in due categorie, chi crede e chi non crede, ma chi è luce e chi è spento. A questi ultimi possiamo trasmettere la nostra piccola luce per riaccenderli e farli ripartire.
Il Vescovo si è poi recato alle Vigne dove lo attendeva il secondo gruppo di cresimati ai quali ha portato il suo saluto in presenza.

Paola Radif

 

Alcune foto dell’incontro

 

Il video integrale dell’incontro dell’Arcivescovo coi Cresimati è disponibile sul canale YouTube de Il Cittadino www.youtube.com/ilcittadinotv