Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

S. Em. Card. Angelo Bagnasco

ANGELO
del titolo della Gran Madre di Dio
Cardinale di Santa Romana Chiesa
PRETE CARDINALE BAGNASCO
per grazia di Dio e designazione della Sede Apostolica
ARCIVESCOVO METROPOLITA DI GENOVA

Abate Perpetuo di S. Siro, di S. Maria Immacolata, di S. Gerolamo di Quarto, Legato Transmarino della Sede Apostolica

Già Arcivescovo di Pesaro ed Ordinario Militare per l'Italia

 

Profilo biografico

Nato a Pontevico (BS), Diocesi di Brescia, il 14 gennaio 1943, da genitori sfollati per la guerra.Il papà, Alfredo, lavorava in una fabbrica di pasticceria; la mamma Rosa era casalinga. Ha una sorella maggiore, Anna.La famiglia, dopo la sua nascita, è rientrata quasi subito a Genova e ha frequentato il Ginnasio ed il Liceo Classico presso il Seminario Arcivescovile di Genova.
Il 29 giugno 1966 è stato ordinato sacerdote.Si è laureato in Filosofia presso l'Università Statale di Genova nel 1979.
Dal 1966 al 1985 è stato vicario parrocchiale in S. Pietro e S. Teresa del Bambino Gesù in Genova.
Dal 1986 al 1995 Aiuto Pastorale con compiti Diocesani.
Dal 1980 al 1998 docente di Metafisica e Ateismo contemporaneo presso la Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale, Sezione Parallela di Genova.
Dal 1975 al 1984 docente di italiano nel Liceo Classico del Seminario.
Dal 1980 al 1995 Assistente Diocesano della F.U.C.I (Federazione Universitari Cattolici Italiani).
Dal 1985 al 1996 Direttore dell'Ufficio Catechistico della Diocesi e della Liguria; Delegato Regionale per la Pastorale della Scuola.
Dal 1986 al 1994 Preside e Docente dell'Istituto Superiore di Scienze Religiose di Genova, con competenza per tutta la Regione Ecclesiastica Ligure.
Dal 1990 al 1996 Direttore dell'Ufficio "Educazione" con il compito di formazione degli insegnanti di religione.
Dal 1993 al 1996 Direttore dell'Opera Diocesana "Apostolato Liturgico".
Dal 1995 al 1997 Vicario Episcopale e Direttore Spirituale del Seminario Arcivescovile di Genova. Il 3 gennaio 1998 è stato nominato Vescovo di Pesaro e l'11 marzo 2000 Arcivescovo Metropolita.
Dal 2001 Presidente del Consiglio di Amministrazione del quotidiano "Avvenire".
Dal 2002 al 2005 Segretario della Commissione Episcopale della C.E.I. per l'Educazione, la Scuola e l'Università.
Nel 2003, il 20 giugno, è stato nominato Arcivescovo Ordinario Militare per l'Italia.
Dal 2005 Segretario della Commissione Episcopale della C.E.I. per la Cultura e le Comunicazioni Sociali.
Il 29 agosto 2006 è nominato Arcivescovo Metropolita di Genova; ha preso possesso dell'Arcidiocesi nella S. Messa celebrata nella Cattedrale di San Lorenzo il 24 settembre 2006.
Il 26 settembre 2006 è stato eletto Presidente della Conferenza Episcopale Ligure.
Il 7 marzo 2007 è stato nominato dal Santo Padre Benedetto XVI Presidente della Conferenza Episcopale Italiana.Il 29 giugno 2007, nella Basilica Vaticana, ha ricevuto dal Santo Padre il pallio di Metropolita durante il pontificale dei Santi Pietro e Paolo.
Il 17 ottobre 2007, il Santo Padre Benedetto XVI ha dato l'annuncio della sua elevazione alla dignità cardinalizia.
Il 24 novembre 2007, è stato creato Cardinale di Santa Romana Chiesa dal Santo Padre Benedetto XVI.
Il 30 settembre 2011 è stato eletto Vice Presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee per il quinquennio 2011-2016.
Il 7 marzo 2012 Benedetto XVI lo ha confermato Presidente della Conferenza Episcopale Italiana per altri cinque anni.
Il 31 gennaio 2013 è stato eletto Presidente del Comitato del Progetto Culturale della Chiesa italiana.
Nell'ottobre 2016 è stato eletto presidente del Consiglio delle conferenze dei vescovi d'Europa.
E' attualmente anche membro della Congregazione per le chiese orientali, della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.

Testo della Bolla papale di nomina di Mons. Angelo Bagnasco ad Arcivescovo di Genova - 24 settembre 2006

Omelie e Interventi

Santa Messa d’Esequie per il Can. Amos Romano

Cari Fratelli e Sorelle nel Signore “Senza la mia carne vedrò Dio, Io lo vedrà, io stesso, i miei occhi lo contempleranno e non un altro”, sono le grandi parole di Giobbe. Dall’albero della vita cadono le foglie, ma – nella luce calda della fede – esse cadono non a terra, ma in alto verso il Cielo. Un altro nostro Confratello ha raggiunto la riva dell’eternità: da lassù continua a  far parte di noi, e noi tutti –ancor più ora – facciamo parte di lui. Mentre eleviamo a Dio la preghiera di suffragio, siamo certi che il Canonico Don Amos pregherà per i suoi Confratelli, per i famigliari, per la nostra Diocesi. ... leggi »

“La voce dei defunti”

Omelia pronunciata sabato 2 novembre 2019 nel Cimitero di Staglieno… leggi »
Documenti

“Una parola di fiducia”

Lettera Pastorale 2014-2015 Lettere Vi auguro la pace,… leggi »

“Sulla Tua Parola getterò le reti”

Lettera Pastorale 2012-2013 Lettere A ncora una volta… leggi »

Stemma

Il dono della vita del Signore Gesù Cristo che si compie nel Sangue della Croce (Croce di Malta su sfondo rosso) rende l'uomo figlio di Dio.

Maria Madre di Cristo e della Chiesa, accompagna l'umanità con la sua materna tenerezza e intercessione (Monogramma su sfondo azzurro).

A "Cristo nostra speranza", unico Salvatore del mondo, gloria nei secoli.

Segreteria del Cardinale Arcivescovo

La Segreteria del Cardinale Arcivescovo si avvale della collaborazione di diverse persone di Sua fiducia:
don Paolo Costa (Segretario particolare dell'Arcivescovo, coordinatore della Segreteria),
il Comm. Davide Canu,
il Cav. Giovanni Battista Valle,
la Sig.ra Mara Isnardi,
il Cav. Luciano Pelizzola,
la Sig.na Lucia Gradi.

La Segreteria può essere contattata con le seguenti modalità :
indirizzo postale: Piazza Matteotti 4, 16123 Genova;
telefono: 010.2468469;
fax (sempre attivo): 010.2700260.

Gli orari della Segreteria sono i seguenti:
apertura al pubblico dal LUNEDI al VENERDI, dalle ore 9.30 alle 12.30.

Il Segretario particolare dell'Arcivescovo, fatta eccezione per impegni e trasferte con Sua Eminenza, è presente in Segreteria alla mattina negli orari indicati.

Il clero può venire in udienza tutti i lunedì, senza appuntamento, quando Sua Eminenza è in Sede: a partire dalle ore 9.00 i presenti saranno ricevuti in ordine d'arrivo.

Fatta eccezione per il clero, perchè l'Arcivescovo possa concedere un'udienza è opportuno che conosca le generalità e la motivazione di chi la richiede; si prega pertanto di indicarle in una lettera o in un'email (indirizzo email: segreteriaarcivescovo@diocesi.genova.it) indirizzata direttamente all'Arcivescovo, corredata dei recapiti dove poter essere ricontatti.