Seguici su   
ora sei in:
 Curia » Uffici di Curia » Catechistico » I nostri Sussidi » Avvento » Avvento 2012: Credere gioia del cuore 
Avvento 2012: Credere gioia del cuore   versione testuale
Credere: gioia del cuore






L¿Ufficio Catechistico Diocesano offre anche quest¿anno per il S. Natale 2012 un sussidio particolarmente bello per percorrere e celebrare il cammino di Avvento.
Come ben sappiamo questo è un anno particolare, voluto dal nostro Papa per mettere l¿accento sull¿importanza della fede nella vita di piccoli e grandi: un mondo lontano da Dio è infatti un deserto e rende deserto arido anche i cuori; il ritrovare la vicinanza col Signore porta gioia : allora quale periodo migliore dell¿Avvento per far posto a Gesù nel cuore e farlo nascere in esso! Si è pensato così di proporre un cammino un po¿ particolare, una sorta di cammino di fede con un compagno insolito, un nonno, un antenato della nostra fede: dal suo primo incontro con il Signore, passo dopo passo, vedremo alcune vicende della sua vita che ci aiuteranno a riflettere sul nostro personale cammino di fede. La strada è tracciata da numerosissime stelle del cielo, tanti quanti sono i discendenti del nostro padre Abramo, proprio come gli ha promesso il Signore, nel momento in cui risponde alla sua chiamata e decide di affidarsi completamente a Lui; tale via luminosa conduce ad un cuore in cui trova posto Colui che è il centro della Storia della Salvezza e da cui si diparte una nuova strada costellata sempre di tante altre stelle quanti sono i figli del nuovo popolo di Dio.
Ogni settimana del periodo di Avvento è sviluppata in quattro pagine: nella prima è presentata una parte della storia di Abramo, collegata comunque al contenuto della seconda in cui si trova un brano della Parola relativo alla domenica e una breve riflessione su esso, nella terza troviamo la parola del testimone che attualizza le parti della Scrittura a cui segue l¿impegno della settimana, nella quarta infine c è lo spazio delle preghiere, una tratta dalla Parola, una che ad essa fa eco e una lasciata alla  libera e personale  composizione del ragazzo. I disegni che visualizzano ciascuna domenica sono in bianco e nero per poter essere colorati, specie dai più piccoli con i quali si può sviluppare un percorso semplificato che può  però essere arricchito dai giochi che si trovano nel sussidio dedicato ai catechisti. Esso contiene anche ¿Appunti per l¿animazione liturgica¿ delle singole domeniche durante la Messa del Catechismo, servendosi dell¿apposito cartellone proposto, che vede comporsi attorno ad un cuore una strada di stelle inserite di tappa in tappa da ogni bambino perché si riconosca, in quanto credente, discendenza di Abramo che trova compimento in Gesù che rende gli uomini  addirittura figli del Padre suo. Tale sussidio contiene pure degli ¿Spunti per la riflessione¿, che possono aiutare i catechisti a compiere in questo anno speciale un proprio cammino di spiritualità per verificare a che punto esso si trova o cosa lo ostacola per arrivare a Natale a quella gioia che solo Gesù può dare.
Altre pagine finali presenti in ambedue i sussidi riguardano il periodo liturgico del Natale da sviluppare a casa assieme alla famiglia; la porta della fede con il Simbolo Apostolico che ha le parole appena accennate e sbiadite un po¿ come la nostra fede da risvegliare, offre l¿occasione di riflettere sulla sua prima parte, che esprime il nostro credo sull¿incarnazione del Figlio, da evidenziare poi con il colore, come segno della nuova consapevolezza acquisita che la fede con i suoi fondamenti, è cosa seria che fonda la vita.