Seguici su   
ora sei in:
 Notizie » 2018 » Aprile » S. Messa in suffragio del Cardinale Canestri. L'Arcivescovo: "Gratitudine verso colui che ci fu padre e maestro per otto anni" 
Lunedì 30 Aprile 2018
S. Messa in suffragio del Cardinale Canestri. L'Arcivescovo: "Gratitudine verso colui che ci fu padre e maestro per otto anni"   versione testuale






Lunedì 30 aprile il Cardinale Angelo Bagnasco ha presieduto la S. Messa di suffragio per il Card. Giovanni Canestri nel terzo anniversario della morte. Con il Cardinale Arcivescovo hanno concelebrato Mons. Nicolò Anselmi, Vescovo Ausiliare, Mons. Marco Doldi, Vicario Generale, i Canonici della Cattedrale e altri sacerdoti. Il Card. Giovanni Canestri era nato a Castelspina, Diocesi di Alessandria, il 30 settembre 1918. Fu ordinato sacerdote il 12 aprile 1941. Fu consacrato Vescovo il 30 luglio 1961 con l’incarico di Ausiliare del Cardinale Vicario di Roma. Il 7 gennaio 1971 fu trasferito alla sede episcopale di Tortona. L'8 febbraio 1975 fu richiamato a Roma, con l’incarico di Vicegerente del Cardinale Vicario Ugo Poletti. Il 22 marzo 1984 venne nominato da Giovanni Paolo II Arcivescovo di Cagliari. Assunse la guida dell'Arcidiocesi di Genova-Bobbio, raccogliendo il Pastorale dalle mani del Card. Siri, il 6 luglio 1987. Creato Cardinale, guidò la sede metropolitana di Genova fino all'aprile del 1995. Morì a Roma il 29 aprile 2015 e la sua salma fu tumulata il 4 maggio 2015 nella Cattedrale di San Lorenzo, presso l'altare del SS. Sacramento.

Leggi il testo integrale dell’omelia del Cardinale Arcivescovo