Seguici su   
ora sei in:
 Curia » Uffici di Curia » Catechistico » News » Concorso Pina Oro - VI edizione 
Concorso Pina Oro - VI edizione   versione testuale





Il concorso intitolato a Pina Oro, per lungo tempo collaboratrice preziosa dell’Ufficio Catechistico e testimone credibile ed efficace della vita di Fede, è arrivato alla VI edizione.
Quest’anno ci sono dei cambiamenti importanti rispetto alle edizioni precedenti, con l’intento di ampliare la partecipazione e di collaborare in modo sempre più proficuo con i catechisti della nostra Diocesi.
Ecco le principali novità : il concorso è aperto a tutti i ragazzi che nell’anno catechistico 2018/2019(settembre 2018-giugno 2019)
 Si accostano al Sacramento della Riconciliazione
 Ricevono il Sacramento dell’Eucarestia
 Ricevono il Sacramento della Confermazione
I ragazzi sono invitati a scrivere un racconto , vero o di fantasia, o realizzare un disegno o un fumetto utilizzando una tecnica a scelta.
Il tema dell’elaborato deve essere inerente al percorso che si svolge a catechismo nella preparazione al Sacramento.
Il lavoro può essere svolto singolarmente o in gruppo, preferibilmente durante gli incontri di catechismo.
I racconti o i disegni dovranno essere consegnati all’Ufficio Catechistico Diocesano entro il 30/04/2019, comprensivi del modulo d’iscrizione.
L’Ufficio Catechistico effettuerà una selezione sulla base del contenuto dei testi e delle capacità grafiche.
Ci saranno 6 vincitori (3 per i racconti e 3 per i disegni) e i loro nominativi saranno resi noti in occasione del Corso di Formazione Catechisti del settembre 2019 e saranno pubblicati sul settimanale cattolico “Il Cittadino”.
La premiazione dei 6 vincitori avverrà in Cattedrale durante l’incontro del Cardinale con i ragazzi della Cresima nell’autunno 2019.
I lavori saranno esposti al Museo Diocesano.
Il Concorso, in quanto iniziativa che coinvolge le parrocchie della Diocesi, rappresenta un momento significativo di comunione e di fraternità e diventa fonte di crescita e di arricchimento per tutti.
 
Marina Marini