Seguici su   
ora sei in:
 Curia » Uffici di Curia » Catechistico » I nostri Sussidi » Settimana Santa - Adorazione eucaristica per ragazzi » Settimana Santa: Sussidio per animare l'adorazione eucaristica 
2016: Un sussidio per animare l'adorazione eucaristica   versione testuale






Il titolo del Sussidio per animare l’Adorazione Eucaristica del Giovedì Santo o del Venerdì Santo nelle nostre parrocchie, davanti all’altare della Reposizione, indica già il senso e i contenuti che sono proposti. “Il mio incontro con Gesù….il Pane vivo disceso dal cielo”;contiene una proposta celebrativa che può essere usata dai catechisti o può servire come stimolo per una animazione che si ritiene consona al gruppo a cui è proposta. Un grosso pane presentato all’altare del Santissimo è il segno che genera il gesto dell’offerta e della deposizione di esso davanti a Cristo Eucaristia per dire che assieme vogliamo incontrarci con Lui, consapevoli che in ciò che ha l’aspetto di pane c’è Cristo vivo e vero, per cui tutto quello che segue, preghiere, canti, dialoghi, letture della Parola è segno del nostro cuore che si apre per affermare che Gesù è al centro dei nostri pensieri, sentimenti e della nostra vita. La memoria della Cena Ebraica ci porta alla memoria dell’Ultima Cena quando “Gesù si dona, facendosi pane per noi” per essere mangiato. Un altro simbolismo è proposto nella riflessione e la sua concretezza lo rende immediatamente accessibile ai ragazzi: i tanti e diversi elementi che costituiscono il pane sono simbolo del Pane Eucaristico che è “Cristo che ci unisce ai fratelli, ciascuno con la sua diversità, per formare la Chiesa”. La lettura del Vangelo di Marco che narra l’istituzione dell’Eucaristia, e tutte le altre riflessioni seguenti, stimolano l’impegno di vita che, dopo l’ascolto, è importante assumersi: ecco dei foglietti a forma di pane su cui ciascun bambino o ragazzo può scrivere qualcosa che desidera fare per gli altri, come gesto di servizio; deposti in un cestino sono offerti a Cristo Crocifisso e Risorto perché ci accompagni non solo a scoprire che ciascuno è dono per gli altri, ma ad essere dono fattivamente. Una preghiera conclusiva raccoglie le richieste di diventare “pane di bontà e di forza per i fratelli”: incontrare Gesù, pane vivo disceso dal cielo, ci fa pane vivente da essere spezzato e condiviso; questo è ricevere l’Eucaristia, questo fa adorare l’Eucaristia.
Il Sussidio è stato distribuito ai delegati Vicariali che lo faranno avere a ciascuna parrocchia dei Vicariati per poter essere usato dai vari gruppi catechistici. Copia se ne trova anche presso l’ Ufficio Catechistico Diocesano presso la Curia Arcivescovile.