Seguici su   
ora sei in:
 Curia » Uffici di Curia » Catechistico » I nostri Sussidi » Avvento » Avvento 2006: Quelli che udirono si stupirono 
Avvento 2006: Quelli che udirono si stupirono   versione testuale






Il sussidio si compone di due libretti ( uno per i catechisti, in funzione di guida, uno per i ragazzi ) aventi per titolo "Quelli che udirono si stupirono". Il cammino proposto in essi segue le indicazioni della CEI contenute nel Sussidio per l'Avvento 2006, che propone la riflessione sullo stupore che nasce in coloro che ascoltano il racconto dei pastori attorno alla nascita di Gesù di fronte all'enorme profondità di senso degli eventi narrati; per i disegni in essi contenuti ci si è serviti di quelli proposti nel sussidio Caritas per l'Avvento 2006. Dunque il tema di quest'anno è lo stupore per aiutare bambini e ragazzi a scoprire uno stupore diverso da quello che viene dal mondo con le sue scoperte, la sua tecnologia, uno stupore che viene dall'alto, come ben rappresenta il disegno di copertina: la scia di luce dello stupore si origina da una stella e inonda l'uomo e la scena della Natività che raffigura la gioia di Maria e Giuseppe che offrono all'umanità il loro bambino festante.

Il percorso si snoda attraverso le quattro domeniche di Avvento e il Natale, servendosi di quattro verbi tratti dal Vangelo di queste domeniche: IO GUARDO ¿ IO ASCOLTO- IO MI MERAVIGLIO ¿ IO ASPETTO; i brani evangelici sono riportati nel sussidio dei ragazzi per stimolare la loro riflessione, mentre, nella guida per i catechisti, c'è un pensiero sul brano che può essere utilizzato per approfondirne l'analisi con i propri ragazzi o per favorire un confronto o la preghiera nel gruppo dei catechisti. Il "Rifletto" c'è anche, certamente mirato all'età, nel libretto dei ragazzi e così l'"Attività" finalizzata ad aiutarli nel processo di interiorizzazione della Parola.

Ciò che è annunciato dalla Parola, approfondito nella riflessione e fissato mediante l'attività si è incarnato nel tempo in persone che hanno camminato sulla strada della santità perché hanno guardato con gli occhi di Gesù, Lo hanno ascoltato profondamente, si sono meravigliati di tutto ciò che è intorno e che accade, hanno aspettato Gesù volendo bene a tutti i fratelli. Quindi sono presentate come luce e guida quattro figure di Santi e Sante perché possano essere esempi da imitare una volta conosciuta la loro vita e le loro opere, sinteticamente raccontate nel sussidio. Sono i testimoni della fede che i ragazzi vengono stimolati ad imitare e a trarne aiuto per fare un bilancio del proprio cammino verso la santità attraverso semplici domande o riflessioni da cui sono personalmente interpellati.

Siccome la catechesi è anche ritornare alla vita quotidiana dopo aver ricevuto l'annuncio illuminati dalla Parola e dallo stesso annuncio, nei libretti c'è anche "L'Impegno" che suggerisce al ragazzo come vivere in novità e al catechista qualche gesto da proporre per concretizzare quanto essi hanno annunciato. Infine nella guida per i catechisti vengono offerti suggerimenti per l'animazione della liturgia domenicale.

Tutto questo percorso può essere evidenziato e scandito nelle sue tappe attraverso due proposte di visualizzazione (ambedue possono essere realizzate anche a casa dai bambini, settimana per settimana) da preparare in Chiesa per la Messa del catechismo. Una prevede la realizzazione della Corona di Avvento con le quattro candele, ciascuna con il verbo del Vangelo della domenica, la seconda la realizzazione di un disegno come quello proposto dalla copertina con le quattro strisce dei verbi.