Seguici su   
ora sei in:
 Curia » Uffici di Curia » Catechistico » I nostri Sussidi » Avvento » Avvento 2009: Per te Dio si è fatto bambino 
Avvento 2009: Per te Dio si è fatto bambino   versione testuale
Per te Dio si è fatto bambino





E' stato elaborato dall¿Ufficio Catechistico Diocesano, in collaborazione con l¿Ufficio Missionario e con la Caritas Diocesana e si compone di due sussidi che si completano a vicenda :  il primo è quello rivolto ai bambini per le attività nei gruppi che poi sfociano nella celebrazione della Messa domenicale, il secondo è la Guida per i catechisti che contiene tutte le informazioni necessarie per portare avanti l¿itinerario e le spiegazioni utili per svilupparlo in tutte le sue parti. Il tutto è corredato da un manifesto che si compone procedendo nel cammino e che può essere utilizzato nei singoli gruppi o come traccia nella liturgia domenicale. Come sempre l¿UCD, attraverso questi sussidi, fa delle proposte ai catechisti, proposte che possono essere seguite, modificate o servire solo da spunto per percorsi originali studiati dai vari gruppi catechistici : sono comunque sempre una ricchezza e meritano di essere presi in considerazione. Come da qualche anno è ormai consuetudine, tali sussidi sono pubblicati da ¿Famiglia Cristiana¿ che si fa carico di consegnarli alle parrocchie che li vorranno prenotare, a seconda del numero dei loro bambini, oppure sono presenti sul sito dell¿UCD; una copia in visione sarà distribuita a ciascuna parrocchia per mezzo dei delegati vicariali o potrà essere ritirata presso lo stesso Ufficio Catechistico Diocesano.
Il disegno che è presente sulla copertina del Sussidio è la sintesi di tutto il cammino: è raffigurato un presepe particolare suddiviso in due parti: la prima presenta l¿ambiente ai tempi della nascita di Gesù con tutti i personaggi che lo hanno  annunciato: i profeti, Giovanni il Battista, Maria ed Elisabetta. La seconda parte è divisa in quattro sezioni, con le frasi dei messaggi di cui dobbiamo farci annunciatori, tratti dalla Parola delle domeniche di Avvento, e la loro attualizzazione attraverso immagini di eventi dei giorni nostri, come l¿attentato alle torri gemelle, lo tsunami, il terremoto dell¿Aquila, gli ingressi dei clandestini con i barconi, le stragi del sabato sera¿ma a queste catastrofi c¿è sempre una risposta di bene che non elimina il lutto e le sofferenze, ma le aiuta, le condivide : è il bene, quello portato da Cristo nel mondo, che si affianca a tutto ciò che è dolore, male, morte. Tra le due parti c¿è la Capanna di Betlemme e la Natività, punto di arrivo del passato e luce che si diparte per il presente, unione tra antico e nuovo. Le frasi della Parola sono la luce che guida, illumina e conduce all¿evento che ha cambiato la storia dell¿uomo.
La prima domenica ¿Dio mantiene le promesse¿ afferma Geremia : Dio è vicino all¿uomo e si fa presente nella generosità di coloro che si prodigano per aiutare il prossimo colpito da eventi dolorosi.  La seconda domenica incontriamo Giovanni il Battista, che battezza nelle acque del Giordano ed esorta a preparare la via del Signore : ¿Dio ti prepara la strada¿, ossia Dio libera e prepara il cuore di ognuno per capire e scegliere la via giusta. Allora ecco le due vie che si presentano : quella del mondo che attrae alla trasgressione  e quella del sano divertimento che fa crescere nella gioia.  La terza domenica ci presenta il profeta Sofonia; egli ci annuncia una certezza : chi segue il Signore sarà ricolmo di gioia. Pertanto siamo invitati, come fa il Signore che condivide con noi la sua gioia, a condividere con altri, specie con i più deboli la nostra gioia, perchè sia piena e si moltiplichi.   Gli ultimi annunciatori di Gesù che viene sono Maria e Elisabetta: Maria, che incinta parte per aiutare l¿anziana cugina Elisabetta, ci insegna che ¿Dio viene a trovarci¿ per farci comprendere la bellezza della disponibilità, dell¿amore, del dono gratuito, perché Lui è presente nei piccoli, nei deboli, nei bisognosi incontro a cui noi ci facciamo.
Per agevolare il percorso e renderlo più comprensibile all¿inizio di ogni settimana i contenuti sono presentati con una storia,un gioco, una poesia; segue la Parola che farà da guida per quella settimana e poi una riflessione a livello bambino e la parola di un testimone : un sacerdote della nostra Diocesi, don Paolo Benvenuto, che ha operato per nove anni nella Missione di Santo Domingo e che di settimana in settimana racconta le sue esperienze. A questa parola segue l¿impegno che ora il bambino o il ragazzo dovrà prendersi nella settimana per essere anche lui testimone dell¿amore del Signore; la preghiera, tratta sempre da un Salmo, a cui fa eco quella personale del ragazzo, chiude il percorso di ciascuna tappa del cammino.
La Guida dei Catechisti praticamente riprende i contenuti del Sussidio dei bambini, allargando la riflessione sulla Parola, ampliando le notizie sulla missione di Santo Domingo; contiene anche dei suggerimenti  per aiutare i ragazzi a realizzare gli impegni e a scrivere, in risposta alla Parola, una preghiera del cuore; qualcuna di queste preghiere potrà essere letta alla Messa domenicale, nella quale il catechista cercherà di coinvolgere a turno i bambini, assegnando loro un compito. Essi potranno anche essere sensibilizzati a compiere gesti di carità secondo progetti della Caritas Diocesana o dell¿Ufficio Missioni a cui ci si può rivolgere per informazioni.
All¿interno di tale Guida si può trovare un foglietto che contiene ¿la Novena di Natale in famiglia¿, che può essere staccato, fotocopiato e consegnato a ciascuna famiglia perché assieme possano prepararsi ad accogliere Gesù che viene.
Infine nel Sussidio dei bambini le pagine finali sono dedicate al Tempo di Natale che si conclude con il Battesimo di Gesù, utile per vivere bene anche questo tempo solitamente occupato dalle vacanze di Natale.