Seguici su   
ora sei in:
 Curia » Uffici di Curia » Liturgico » Presentazione 
Presentazione   versione testuale






L'Ufficio Liturgico Diocesano (ULD) della Curia Arcivescovile di Genova venne istituito dal Card. Giuseppe Siri nel dopoconcilio.

Ebbe un periodo di gestazione in quanto l'Apostolato Liturgico di Genova, sorto nel 1930 a opera di mons. Giacomo Moglia, funse nel dopoguerra per un certo tempo da esecutivo Diocesano per la liturgia.

 
In un primo tempo il nuovo Ufficio Liturgico, affidato alla direzione di mons. Giovanni Pedemonte, fu unito all'Ufficio Catechistico guidato da mons. Stefano Patrone. In seguito esso fu costituito in modo autonomo. Come tale fu retto, fino alla sua morte nel 1998, da mons. Giovanni Pedemonte, cui è succeduto, per incarico del card. Dionigi Tettamanzi, mons. Ruggero Dalla Mutta. Attualmente per mandato del Cardinale Angelo Bagnasco l'ufficio è diretto dal Can. Gianluigi Ganabano .
 
L'ULD ha per finalità la guida e la promozione della vita e della pratica liturgica Diocesana operando in riferimento a sacerdoti e altri ministri, e ai fedeli laici, in coordinamento e intesa con gli altri Uffici Diocesani, specie quelli il cui oggetto ha maggiore attinenza con la quali l'Ufficio Catechistico e l'Ufficio Caritas. Allo scopo esso:
 
Cura con apposite iniziative la conoscenza della liturgia e la formazione allo spirito liturgico;
Favorisce nei modi e con gli strumenti adatti la conoscenza dei documenti liturgici della Chiesa e cura la presentazione dei nuovi libri liturgici;
Vigila e orienta a una pratica corretta della liturgia secondo le vigenti norme della Chiesa;
Svolge con periodicità regolare corsi per la formazione teorica e pratica agli incarichi liturgici dei fedeli laici, come Ministri della Comunione, Ministranti-guida, Lettori.